Posizione nel sito: Home page> News e Attività

News e Attività

 



PROSSIMI APPUNTAMENTI






Lunedì 13 novembre 2023 ore 9.30 – 18
“Spazio Mediterraneo” Legambiente Sicilia
Cantieri culturali alla Zisa – ex Officine Ducrot
via Paolo Gili 4 | Palermo

def locandina_ incontro Ponte sullo Stretto.pdf






Presentazione del volume
Il grande abbaglio
Peppino Impastato e il PCI

di Elio Sanfilippo
(Navarra editore|2022)

saluti
Salvatore Nicosia

ne discutono con l’Autore
Carlo Bommarito
Piera Fallucca
Michele Figurelli
Luisa Impastato
Umberto Santino

coordina Giovanna Fiume

Martedì 24 ottobre 2023 
ore 16.30
ISTITUTO GRAMSCI SICILIANO
Cantieri culturali alla Zisa - ex Officine Ducrot
via Paolo Gili 4 Palermo

invito libro Il grande abbaglio.pdf




Presentazione del volume
Giuseppe Dossetti
La politica come missione

di Luigi Giorgi
(Carocci | 2023)

ne discutono
Nino Blando
Luigi Giorgi

coordina
Tommaso Baris

venerdì 20 ottobre 2023 ore 16.30
ISTITUTO GRAMSCI SICILIANO
Cantieri culturali alla Zisa -
ex Officine Ducrot
via Paolo Gili 4 Palermo

invito presentazione volume su Giuseppe Dossetti (2).pdf





13-14 ottobre 2023
§ Iniziative dedicate a Lucio Libertini
promosse e organizzate in occasione delle celebrazioni
del centenario della nascita §

§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§§

Venerdì 13 ottobre 2023 ore 15.30
Lucio Libertini e il Mezzogiorno
l’idea di un grande piano di recupero del territorio

Presentazione e inaugurazione della mostra dedicata a Libertini

Istituto Gramsci Siciliano
Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4 | Palermo

Lucio Libertini - 13 ottobre 2023 -.pdf


Sabato 14 ottobre 2023 ore 10
Lucio Libertini: la Sicilia e il Mezzogiorno
Nel corso della manifestazione sarà presentato il libro
In ricordo di Lucio Libertini. Modernità del pensiero e attualità di un impegno, a cura di Donatella Lino

Sala “Pio La Torre”
Palazzo dei Normanni
Piazza del Parlamento | Palermo

Lucio Libertini 14 ottobre 2023 -.pdf


N.B.
Per partecipare alla manifestazione che si svolgerà
nella Sala “Pio La Torre”
bisogna inviare la propria adesione all’indirizzo info@istitutogramscisiciliano.it, indicando nome e cognome.
L’accesso alla Sala - con abbigliamento consono - è consentito fino al raggiungimento della capienza massima





Presentazione del volume di Pino Scorciapino

A grandi passi verso
la Terza Guerra Mondiale

Venerdì 15 settembre 2023 ore 17.45
Istituto Gramsci Siciliano

invito A grandi passi verso la Terza guerra mondiale.pdf






Spettacolo teatrale
Un Gramsci mai visto
Un'appassionata narrazione della vita di Antonio Gramsci, nella forma di cinque monologhi.
"Un Gramsci mai visto"
, di e con Angelo D'Orsi,
accompagnato da Simona Ferrigno (tamburi a cornice),
Ciccio Piras (voce e chitarra), Francesco Farinella (fisarmonica)


V
enerdì 30 giugno 2023 ore 20.30
Istituto Gramsci Siciliano (Cantieri culturali alla Zisa)

Spettacolo teatrale Un Gramsci mai visto.pdf




presentazione del libro
Villa Ajroldi gli architetti la memoria
di Cesare Ajroldi

Giovedì 11 maggio 2023 ore 17
Palazzo Montalbo
via dell'Arsenale 52 | Palermo

Villa Ajroldi gli architetti la memoria.pdf





PROROGA APERTURA MOSTRA
La memoria e l'impegno. 
A 30 anni dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio.
FINO AL 21 LUGLIO 2023
Mostra di documenti, materiali, iniziative, foto, appelli, forme espressive, proteste e proposte del
COMITATO DEI LENZUOLI (1992-1994).
L’apertura è stata prorogata fino al 21 luglio 2023.
La mostra sarà visitabile negli orari di apertura dell’Istituto Gramsci Siciliano (Cantieri culturali alla Zisa 
via Paolo Gili 4 | Palermo)
dal lunedì al giovedì 9-17 | venerdì e sabato 9-13

locandina mostra La memoria e limpegno.pdf
PROROGATA AL 21 LUGLIO 2023.pdf


CARTELLO PRESENTAZIONE MOSTRA LA MEMORIA E LIMPEGNO.pdf

Iniziativa realizzata grazie al contributo concesso dalla Direzione Generale, Educazione, Ricerca e Istituti Culturali
del Ministero della Cultura 




Carcere e scrittura
Giornata di Studio 

Mercoledì 3 maggio 2023
Dipartimento di Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali
Aula Borsellino | Via Maqueda 324 Palermo

ore 9 Lezioni di
Giovanna Fiume già Università di Palermo
Antonio Castillo Gómez Universidad de Alcalá, Madrid

Coordina
Rita Foti Università di Palermo


ore 16 Presentazione del libro
I graffiti delle carceri segrete del Santo Uffizio di Palermo.
Inventario
di Rita Foti
progetto e cura di Giovanna Fiume
(Palermo University Press, Palermo 2023)


Saluti
Massimo Midiri Magnifico rettore dell’Università di Palermo
Costantino Visconti Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche e delle relazioni internazionali
Salvatore Nicosia Presidente Istituto Gramsci Siciliano


Intervengono
Antonio Castillo Gómez Universidad de Alcalá, Madrid
Giovanni Fiandaca già Università di Palermo
Giovanna Fiume già Università di Palermo


Coordina
Ida Fazio Università di Palermo

Sarà presente l’autrice

La giornata di studio consentirà l’acquisizione di 1 CFU


Carcere e scrittura - Giornata di studio.pdf





25 APRILE
FESTA DELLA LIBERAZIONE


In occasione del 25 aprile pubblichiamo
alcune immagini della stampa resistenziale tratte dal
Fondo archivistico
"Pompeo Colajanni",
conservato nell'Archivio storico
dell'Istituto Gramsci Siciliano


La stampa e la propaganda partigiana

Stella Garibaldina. Giornale della I Divisione dAssalto Garibaldi Piemonte n. 3, 15 dicembre 1944.pdf

Stella Garibaldina. Giornale della I Divisione dAssalto Garibaldi Piemonte n. 4, 15 gennaio 1945.pdf

Stella Tricolore. Giornale della VI Divisione Langhe
n. 1, 29 ottobre 1944.pdf

Stella Tricolore. Giornale della VI divisione Langhe
n. 2, 15 novembre 1944.pdf

Stella Tricolore. Giornale della VI Divisione Langhe
n. 4, 8 aprile 1945.pdf

Stella Tricolore. Giornale della VI Divisione Langhe
n. 5, 6 maggio 1945.pdf

1. Cartolina postale, a cura dellUfficio Propaganda,
XIV Divisione.pdf

2. Cartolina postale, a cura dellUfficio Propaganda,
XIV Divisione.pdf

Il Pappagallo. Una favola di Pablo, 1945.pdf





Seminario sul volume di
Aldo Schiavone

Sinistra!
Un manifesto

Einaudi|2023
 

Ne discutono con l’Autore
Cesare Salvi
Università di Perugia
Luca Nivarra Università di Palermo
Michele Figurelli Istituto Gramsci Siciliano

Coordina

Salvatore Nicosia
Istituto Gramsci Siciliano

Conclusioni
Pasquale De Sena
Università di Palermo


Venerdì 21 aprile 2023 ore 17
ISTITUTO GRAMSCI SICILIANO
Cantieri culturali Ducrot
(già Cantieri alla Zisa)
via Paolo Gili 4 Palermo

invito Sinistra! - seminario sul volume di Aldo Schiavone.pdf

 




25 marzo 1821
Dichiarazione d’indipendenza greca

Sabato 25 marzo 2023 ore 18
Istituto Gramsci Siciliano
25 marzo 1821 Dichiarazione d’indipendenza greca - locandina pdf





CAMBIAMENTO
 o  CATASTROFE?
 LA SPECIE UMANA AL BIVIO

Martedì 28 marzo 2023 ore 17
Istituto Gramsci Siciliano
Cambiamento o catastrofe. La specie umana al bivio - locandina pdf




“MAI PIÙ SOLE”
CONTRO LA VIOLENZA SESSUALE

Una pagina storica del femminismo degli anni Settanta

Mercoledì 29 marzo 2023 ore 17
Istituto Gramsci Siciliano
Mai più sole contro la violenza sessuale - locandina pdf




A 80 ANNI
DALL’ECCIDIO DI CEFALONIA:
UN BILANCIO STORICO-GIURIDICO
Dibattito a partire dal volume
ARRENDERSI O COMBATTERE
La scelta della Divisione Acqui a Cefalonia e Corfù 1943
di Carlo Palumbo
GASPARI EDITORE|2022

Giovedì 30 marzo 2023 ore 16.30
Istituto Gramsci Siciliano

invito Cefalonia.pdf




Classici contro

Una originale manifestazione culturale su un tema fondamentale ogni anno diverso, ideata nel 2010 dall’Università Ca’ Foscari di Venezia, e ormai organizzata, in maniera autonoma ma coordinata, da un numero sempre crescente di licei classici e università di varie città italiane. Sul tema prescelto si realizza, nella forma di relazioni specialistiche ma divulgative, e di performances teatrali-musicali elaborate dagli studenti, un confronto fra idee espresse in testi ed autori classici, e problematiche contemporanee, in vista di una illuminazione reciproca. 

Quest’anno il tema della manifestazione è
ERIS
conflitto•contesa•agone•duello•guerra

Venerdì 31 marzo 2023 ore 8.30
Sala cinema De Seta
Canieri culturali alla Zisa
Palermo
locandina Classici contro.jpg






LA MEMORIA E L’IMPEGNO

A 30 anni dalle stragi di Capaci e di via D'Amelio

INAUGURAZIONE MOSTRA 
di documenti, materiali, iniziative, foto, appelli, forme espressive, proteste e proposte del COMITATO DEI LENZUOLI (1992-1994)                                  
apertura | GIOVEDI’ 23.6.2022 ore 18.15                      

23.6 | 23.7. 2022
La mostra sarà visitabile fino al 23 luglio negli orari di apertura dell’Istituto Gramsci Siciliano lun. - gio. 9/17 ven. e sab. 9/13

locandina mostra La memoria e l'impegno.pdf

CARTELLO PRESENTAZIONE MOSTRA LA MEMORIA E L'IMPEGNO.pdf





Presentazione del libro
IL MONDO SENZA TESTA
Rileggendo Elias Canetti
di SALVATORE COSTANTINO
FrancoAngeli|2021

Ne discutono con l’autore
Salvatore Nicosia
Gianfranco Perriera
Piero Violante

 Letture di Roberto Burgio


Martedì 7 giugno 2022 ore 18
Istituto Gramsci Siciliano

Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4|Palermo

               Invito presentazione libro di Salvatore Costantino.pdf



IL LIBRO

Rileggere l’opera di Elias Canetti oggi vuole dire ripercorrere con gli occhi di un “classico” gli scenari drammatici dei nostri giorni funestati dalla pandemia, mentre si sprigionano i demoni della paura, della guerra in un “mondo senza testa”.


 




 





GIUSEPPE VACCA

Il comunismo italiano
Una cultura politica del Novecento
Carocci editore|2021

ne discutono con l’autore
Tommaso Baris, Michele Figurelli

coordina
Carlo Verri

venerdì 6 maggio 2022 ore 17
Istituto Gramsci Siciliano
Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4|Palermo




IL LIBRO
Negli anni successivi alla Seconda guerra mondiale, la cultura politica del PCI s’inserì autorevolmente nella vita della nazione repubblicana. Il libro
ne indaga i caratteri originari ricostruendo le visioni della storia d’Italia e della storia mondiale del Novecento elaborate dai suoi padri fondatori, Antonio Gramsci e Palmiro Togliatti, e le posizioni di due rilevanti figure della generazione successiva come Emilio Sereni e Giorgio Amendola.




PORTELLA DELLA GINESTRA.
LA STRAGE E LA SOLIDARIETA'

Mostra documentaria e fotografica
27.04|15.05.2022
Museo civico "Nicola Barbato"
Piana degli Albanesi (PA)

locandina mostra Portella della Ginestra.
La strage e la solidarietà.pdf

Cartello presentazione mostra.pdf




invito Il mendicante.pdf

Presentazione del volume Il mendicante
di Andreas Karkavitsas (trad. di Nino Russo)
pubblicato da Torri del Vento nella collana
di testi neogreci tradotti in italiano Gli Agapanti


Intervengono
Maria Caracausi, Vincenzo Rotolo, Nino Russo
Coordina Salvatore Nicosia

Paolo Giargiana
ed Enrico Palumbo, studenti del Corso di Laurea
specialistica in Scienze dell'Antichità, leggeranno brani della novella in italiano.

Giovedì 21 aprile 2022 ore 17
Istituto Gramsci Siciliano
Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4 | Palermo




Simona Mafai, una vita per la politica
a cura di Giovanna Fiume e Piera Fallucca

Mercoledì 6 aprile alle ore 16.30 sarà presentato a Palermo il libro a cura di Giovanna Fiume e Piera FalluccaSimona Mafai, una vita per la politica” (Istituto Poligrafico Europeo Casa Editrice, 2021 – Collana: Istituto Gramsci Siciliano).

Ne discuteranno Ida Fazio, Chiara Natoli e Bianca Stancanelli.

Istituto Gramsci Siciliano 
Cantieri Culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4

 Il libro:

Simona Mafai (1928-2019) ha vissuto da protagonista più di settant’anni di storia politica, lasciando tuttora il segno delle sue battaglie e del suo impegno nel contesto delle profonde trasformazioni subite dalle istituzioni e dalla società nel suo complesso. Le autrici e gli autori di questa raccolta mettono a fuoco i molteplici aspetti della sua attività politica e alcuni preziosi ricordi privati, ricordando la sua forte personalità, le rigidità e le aperture, la disciplina praticata in virtù di un ideale superiore e collettivo, la coerenza e la capacità di dialogare, l’essere stata comunista dall’adolescenza fino ai novant’anni. Un’opera corale che, pur essendo parziale e caratterizzata dai personali punti di vista di chi l’ha conosciuta e ne ha condiviso esperienze personali o tragitti politici, si rivela un omaggio utile a dare coerenza a una memoria frammentata, ad assemblare un numero di tessere sufficiente a ricomporre i tratti di un profilo e illuminare l’importanza di una vita, a mantenere la complessità di una personalità che è stata a lungo, e fino alla fine, presente e attiva nello spazio pubblico nazionale, ma soprattutto siciliano.









Il libro: 

«È uno dei primi giorni di febbraio, il secondo. Il freddo tenue che ai romani è quasi insopportabile, a lui, lombardo e sempre nomade per contrade del nord, dà il senso del tepore che arriva con la nuova stagione. Ha dormito poco, solo a tratti, nell’attesa di una giornata importante, per l’attenzione che gli riserva più che per gli eventi. Questi gli danno un’ansia torpida, vinta dalla fiducia nella ragione dei fatti. Si alza dal letto e la guarda: dorme silenziosa e ancora giovane».

Massimo Bontempelli, lo scrittore artefice del Realismo magico che Borges considerò un maestro, nel 1937 aveva preso le distanze dal fascismo; poco dopo, s’era rifiutato di succedere nella cattedra a un ebreo discriminato. Eletto senatore nel 1948, nel 1950 perse il seggio con votazione del Senato, perché curatore, nel 1935, di un’antologia scolastica giudicata «di propaganda fascista». A differenza di quasi tutti – compresi i persecutori antisemiti –, Bontempelli pagava un’applicazione particolarmente rigorosa delle leggi. Un caso italiano che Paolo Aquilanti (Roma, 1960) racconta, comprimendolo nella giornata del voto decisiva per il letterato, ammonitrice e premonitrice per l’Italia, dalla mattina alla sera come vissuta dal protagonista, «in aderenza ai fatti e con licenze d’immaginazione».







SEMINARIO

Regresso democratico? Populismo, guerra, pandemia

                                        Claude-Nicolas Ledoux, Eye Enclosing the Theatre at Besançon

 


1 aprile 2022 ore 17
Istituto Gramsci Siciliano
Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4 | Palermo
invito seminario Populismo, guerra, pandemia.pdf




Martedì 15 febbraio 2022 ore 18.30
Istituto Gramsci Siciliano - Cantieri Culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4 | 90138 Palermo 

Incontro con l'artista, architetto e regista cileno Alfredo Jaar

Cultura = Capitale?
Inaugura ZACentrale [public program], palinsesto di incontri, dibattiti e contaminazioni tra i territori della narrazione, i linguaggi dell’arte e della cultura contemporanea.
Il primo appuntamento, che apre tra l’altro la collaborazione tra ZACentrale e l’Istituto Gramsci Siciliano, rifletterà a partire dagli interrogativi estetici e politici al centro della del lavoro dell’artista, architetto e regista cileno Alfredo Jaar, in dialogo con Giulia de Spuches, docente di Geografia presso l’Ateneo palermitano e membro del Comitato Scientifico di ZACentrale e Stefania Galegati, artista e docente presso l’Accademia di Belle Arti di Palermo.

La diretta on-line potrà essere seguita sulla piattaforma YouTube della Fondazione Marz
https://www.youtube.com/user/FondazioneMerz 

L’ingresso è libero fino a esaurimento posti
e consentito con 'Super' Green Pass e mascherina FFP2

Invito Cultura=Capitale_ Palermo

 




Presentazione del volume di Carlo Verri
Controrivoluzione in Spagna
I carlisti nell’assemblea costituente (1869-1871)

Mercoledì 15 dicembre 2021 ore 16.30
Istituto Gramsci Siciliano
Cantieri culturali alla Zisa
via Paolo Gili 4 | Palermo

locandina Controrivoluzione in Spagna




Pontelandolfo 1861
La lunga storia di un mito antirisorgimentale


Seminario a partire dal volume
L’affaire Pontelandolfo
La storia, la memoria, il mito (1861-2019)

Mercoledì 15 dicembre 2021 ore 9.30
Dip. Scienze Umanistiche UniPa
Aula seminari - Edificio 12
Viale delle Scienze|Palermo

locandina Pontelandolfo 1861




Proiezione del film documentario
LA STORIA VERGOGNOSA.
Cuntu d'amore e di riconoscenza all'Umile Italia

scritto e diretto da Nella Condorelli. ITALIA 2020
Venerdì 26 novembre ore 17
(presso la sede dell'Istituto sita ai Cantieri culturali alla Zisa).
In collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia - Scuola Nazionale di Cinema Sede Sicilia. 

Alla proiezione seguirà dibattito con la partecipazione di
Onorina Agnello comitato scientifico del Museo delle Spartenze, Salvatore Nicosia presidente Istituto Gramsci Siciliano,
Francesco Petrotta ricercatore,
Ivan Scinardo direttore Centro sperimentale
di cinematografica sede Sicilia,
Nella Condorelli autrice e regista.
Sarà presente l'attore Carmelo Rappisi 'u Pircanti.

locandina La storia vergognosa.pdf

Cartella stampa.pdf

 









Giornata celebrativa
La Grecia moderna all’Università di Palermo
1930/31 - 2020/21

Giovedì 30 settembre 2021 ore 9.30
Orto Botanico
Via Lincoln 2 Palermo

Locandina

brochure programma 




Giornate di studio sul tema
La Letteratura Neogreca – tra XX e XXI secolo
Venerdì 1 ottobre 2021 ore 9.30
Campus viale delle Scienze – Teatro Gregotti
Sabato 2 ottobre 2021 ore 9.30
Complesso monumentale dello Steri – Chiesa di Sant’Antonio Abate
Lunedì 4 ottobre 2021 ore 9.30
Campus viale delle Scienze Edificio 15 – Aula multimediale

Locandina

brochure programma





Lunedì 5 luglio 2021 ore 18.30
presentazione dell'ultimo libro di Giuseppe Oddo
Il miraggio della terra in Sicilia.
Dallo sbarco alleato alla scomparsa delle lucciole (1943 - 1969).

La presentazione si terrà ai Cantieri Culturali alla Zisa (via Paolo Gili 4, Palermo) nello spazio all'aperto antistante il padiglione
del circolo Arci Tavola Tonda (accanto all'Istituto Gramsci).

Ne discuteranno con l'autore:
- Franco Nicastro (giornalista)
- Salvatore Nicosia (presidente dell’Istituto Gramsci Siciliano)
- Manoela Patti (ricercatrice di Storia
contemporanea all’Università di Palermo)
- Caterina Sindoni (professoressa di Storia della Pedagogia all’Università di Messina).

La presentazione si terrà nel rispetto di tutte
le precauzioni di legge.
Accesso libero fino ad esaurimento posti.
Per prenotare scrivere a info@istitutogramscisiciliano.it



Questo volume costituisce l’ultimo e definitivo segmento di una ricerca che, sotto il titolo comprensivo Il miraggio della terra in Sicilia, si è articolata in quattro tappe: dalle leggi di eversione dell’asse gesuitico in Sicilia (1767) alla fine del Regno delle Due Sicilie (1860); dall’annessione della Sicilia al Regno Sabaudo allo scioglimento dei Fasci dei lavoratori (1894); dalla grande migrazione transoceanica alla caduta del fascismo (1943);
e infine quest’ultimo tratto, dal 1943 alla pasoliniana “scomparsa delle lucciole”, cioè la crisi, nel decennio Sessanta, della civiltà contadina tradizionale: anni a noi più vicini attraversati da lotte contadine organizzate, da riforme agrarie estorte e presto vanificate, e da una nuova imponente ondata migratoria,
questa volta verso le zone industriali dell’Italia settentrionale prima, e dell’Europa centrale poi.

L’autore, oltre ad essersi servito della documentazione archivistica e pubblicistica, ha raccolto la testimonianza di tanti protagonisti ancora in vita e ha attinto alla propria esperienza di dirigente sindacale. Ha potuto così ripercorrere con la massima precisione –
e con notevoli novità per quanto riguarda la strage di dirigenti contadini perpetrata dal blocco agrario-mafioso – la storia e la cronaca di quel movimento fatto di episodi piccoli e grandi che ha saputo ricomporre narrativamente in uno straordinario epos contadino. [Dalla prefazione di Salvatore Nicosia]


In copertina: Giulio Turcato, Comizio, 1950, olio su tela.
Roma, Galleria d’Arte Moderna.




21 giugno 2021 ore 17.30
Presentazione del volume 
I siciliani nella Resistenza
a cura di Tommaso Baris e Carlo Verri

Diretta nella pagina Facebook LIVE
dell’Istituto Nazionale “Ferruccio Parri”
htpps://www.facebook.com/INSMLI/live





locandina pdf 
I siciliani nella Resistenza





NOVITA' EDITORIALI


Giuseppe Oddo, Il miraggio della terra in Sicilia.
Dallo sbarco alleato alla scomparsa delle lucciole (1943-1969).

Istituto Poligrafico europeo, collana Saggi (7) dell'Istituto
Gramsci Siciliano. 2021


Questo volume costituisce l’ultimo e definitivo segmento di una ricerca che, sotto il titolo comprensivo Il miraggio della terra in Sicilia, si è articolata in quattro tappe: dalle leggi di eversione dell’asse gesuitico in Sicilia (1767) alla fine del Regno delle Due Sicilie (1860); dall’annessione della Sicilia al Regno Sabaudo allo scioglimento dei Fasci dei lavoratori (1894); dalla grande migrazione transoceanica alla caduta del fascismo (1943); e infine quest’ultimo tratto, dal 1943 alla pasoliniana “scomparsa delle lucciole”, cioè la crisi, nel decennio Sessanta, della civiltà contadina tradizionale: anni a noi più vicini attraversati da lotte contadine organizzate, da riforme agrarie estorte e presto vanificate, e da una nuova imponente ondata migratoria, questa volta verso le zone industriali dell’Italia settentrionale prima, e dell’Europa centrale poi.
L’autore, oltre ad essersi servito della documentazione archivistica e pubblicistica, ha raccolto la testimonianza di tanti protagonisti ancora in vita e ha attinto alla propria esperienza di dirigente sindacale. Ha potuto così ripercorrere con la massima precisione – e con notevoli novità per quanto riguarda la strage di dirigenti contadini perpetrata dal blocco agrario-mafioso – la storia e la cronaca di quel movimento fatto di episodi piccoli e grandi che ha saputo ricomporre narrativamente in uno straordinario epos contadino
(dalla prefazione di Salvatore Nicosia)

 



Carlo Verri, 
Controrivoluzione in Spagna.
I carlisti nell'assemblea costituente (1869-1871). 
Viella. 2021

Il carlismo è argomento assai poco frequentato dagli storici italiani. È un movimento antiliberale spagnolo dalla lunga durata e di grande influenza. Si oppone a radicali tentativi di rottura dell'ordine, come la rivoluzione del settembre 1868 che per sei anni interrompe il regno dei Borbone. Viene eletta un'assemblea che scrive una nuova Carta e designa re il figlio di Vittorio Emanuele II, Amedeo. Il carlismo reagisce - come mai prima - sul terreno della competizione politica non violenta, pur non abbandonando le armi. Il libro guarda al tema da una prospettiva nuova, perché non si occupa delle guerre civili che il gruppo scatena, ma della sua attività istituzionale. Esso, all'interno della Costituente, mostra di saper efficacemente cambiare al mutare dei tempi, per continuare a combattere le novità del secolo XIX: aggiorna le proprie pratiche e avanza una proposta politica molto più articolata di quanto ci si potrebbe aspettare da una formazione reazionaria.





Per un Archivio dei Movimenti studenteschi a Palermo

I movimenti studenteschi della seconda metà del secolo scorso (1968-69, 1977, 1989-90, 1997-98), ed altri di minore impatto, hanno costituito nell’Università di Palermo come altrove, momenti di notevole mobilitazione e intensità (il terzo in particolare, “la pantera”, è ‘scoppiato’ alla Facoltà di Lettere e Filosofia).
A prescindere dalla validità delle idee elaborate e dei risultati conseguiti, e dal giudizio che di ciascuna di queste manifestazioni – fra loro diversissime – ognuno può dare, appare di indubbia utilità il salvataggio della consistente e sparsa documentazione oggi in possesso di singoli privati, e a distanza di tanti anni ormai a rischio di perdita.
Con questo spirito e con questo intento l’IGS, titolare di un importante Archivio storico allocato nella sua sede ai Cantieri Culturali alla Zisa, promuove la raccolta e il salvataggio di ogni sorta di documentazione relativa ai movimenti e alle occupazioni studentesche. Rivolge pertanto a chiunque sia in possesso di materiali (testi, foto, filmati, manifesti, dazebao, documenti, mozioni, delibere assembleari, ritagli di stampa, etc.), e condivida le finalità di questo appello, di mettersi in contatto con l’archivista dell’Istituto dott.ssa Enza Sgrò, e concordare con lei le modalità della collaborazione.
Documenti di cui non ci si volesse privare, possono essere conferiti all’Archivio in copia fotostatica o informatica.